ENG/IT

Mathias Pöschl |O. T. (Angebot) [offer] | Steel construction | ca. 300 x 150 cm | 2017 

[si prega di trovare la traduzione italiana qui sotto]

Mathias Pöschl, born in Vienna in 1981, studied graphics and prints at the Viennese Academy. with his works he explores the boundaries of drawing, painting, photography and sculpture. In terms of content, he is intensively involved with the various appearances of the American "Minimal Art" in the 1960s. He places this so-to-speak "depersonalized" art in relation to the political aspects of this time by means of social and realistic politics such as the American civil rights movement. In his work "o.t. (Offer)" he ironically encourages the observer to overcome the usual hurdles - that is, not to touch the work of art - and to "use" it. In reference to Thomas Bernhard's "Cutting Timber: An Irritation", the work raises questions about the still tabooed problem of suicide in rural areas and stimulates an argument with it.

---

italiano: Mathias Pöschl, nato a Vienna nel 1981, ha studiato grafica e stampe presso l'Accademia viennese. con le sue opere esplora i confini del disegno, della pittura, della fotografia e della scultura. In termini di contenuti, è intensamente coinvolto nelle varie apparizioni della "Minimal Art" americana negli anni '60. Pone questa arte "depersonalizzata" in modo socio-parlato in relazione agli aspetti politici di questa volta attraverso una politica sociale e realistica come il movimento dei diritti civili americani. Nel suo lavoro "O. (Offer)" incoraggia ironicamente l'osservatore a superare i soliti ostacoli - cioè non toccare l'opera d'arte - e ad "usarlo". In riferimento al "Taglio Timbro: Un'irritazione" di Thomas Bernhard, il lavoro solleva domande sul problema ancora tabù del suicidio nelle aree rurali e stimola un argomento con esso.